rossi

home / Archivio / Fascicolo / Il principio di automaticità delle prestazioni è veramente inapplicabile al lavoro ..

indietro stampa articolo indice fascicolo leggi articolo leggi fascicolo


Il principio di automaticità delle prestazioni è veramente inapplicabile al lavoro parasubordinato?

Margherita Volpes, Dottoranda di ricerca in Diritto e impresa – Università Luiss Guido Carli di Roma

Cassazione civile, Sez. lav., sent. 17 marzo 2022, n. 8789 – Pres. Berrino – Rel. Calafiore

Considerato che la legge n. 335/1995, articolo 2, comma 29, nel prevedere che hanno diritto all’accreditamento dei contributi soltanto gli iscritti che abbiano versato un contributo pari al minimale di reddito, esclude chiaramente i lavoratori iscritti alla Gestione separata dal principio di automaticità delle prestazioni (coerentemente, peraltro, con quanto disposto dalla legge n. 449/1997, articolo 59, comma 19, in materia di tutela antinfortunistica dei lavoratori autonomi), e che l’operatività di tale principio non può essere argomentata nemmeno per tramite dell’estensione nei loro confronti dell’articolo 2116 c.c., difettandone in radice i presupposti operativi, deve conclusivamente ritenersi che anche per i soggetti titolari di rapporti di collaborazione coordinata e continuativa iscritti alla Gestione separata INPS il rapporto contributivo e previdenziale si atteggi, con le precisazioni dianzi esposte, come quello degli altri lavoratori autonomi iscritti alla medesima Gestione, con conseguente inapplicabilità del principio di automaticità delle prestazioni.

1. Con la sentenza in commento la Corte di Cassazione torna a pronunciarsi in merito al regime previdenziale dei lavoratori parasubordinati, vagliando la possibilità di estendere loro il principio di automaticità delle prestazioni [1].

In particolare, come noto, in ragione della scissione tra soggetto obbligato al versamento contributivo (datore di lavoro) e soggetto destinatario della prestazione previdenziale (lavoratore subordinato), l’art. 2116, comma 1, c.c., disciplina un meccanismo volto ad evitare che eventuali omissioni del primo possano risolversi in vuoti di tutela per il secondo; a tal fine, il principio di automaticità delle prestazioni assicura, in presenza delle altre condizioni, [continua..]

» Per l'intero contenuto effettuare il login inizio

Sommario:


» Per l'intero contenuto effettuare il login inizio