home / Archivio / Fascicolo / Controlli a distanza e legittimità del licenziamento

indietro stampa articolo indice fascicolo leggi articolo leggi fascicolo


Controlli a distanza e legittimità del licenziamento

Raffaele Fabozzi, Ricercatore di Diritto del lavoro – Università Luiss G. Carli

Cassazione civile, Sez. Lav., 1° febbraio 2019, n. 3133 – Pres. Di Cerbo-Rel. Bellè-P.M. Sanlorenzo

Deve considerarsi “nuova”, e quindi inammissibile nel giudizio di legittimità, l’ec­cezione sollevata per la prima volta con ricorso per cassazione dalla lavoratrice cir­ca l’inutilizzabilità dei dati raccolti nell’analisi della cronologia del computer azien­dale, dalla quali emerge che la lavoratrice compiva plurimi accessi ad internet estra­nei alle finalità lavorative (circa 6.000 accessi in 18 mesi, di cui 4.500 accessi su Facebook).

PAROLE CHIAVE: licenziamento disciplinare - internet - orario di lavoro - ragioni personali - cronologia del computer

Sommario:


» Per l'intero contenuto effettuare il login inizio


  • Giappichelli Social